Il patrimonio artistico della Fondazione

La Fondazione ha beneficiato nel corso degli anni di importanti donazioni di opere d’arte da parte di soggetti che, al fine di conservare e valorizzare le opere e di perpetuare la memoria degli autori, nati o che hanno operato ad Orvieto, hanno ritenuto l’Ente un “custode” ideale in considerazione della qualificata operatività nel settore artistico-culturale. La Fondazione, a partire dal 2004, ha avviato una politica di acquisizione di opere d’arte secondo criteri di interesse e collegamento con il territorio destinando allo scopo anche utilizzando parte delle risorse dell’attività erogativa nel settore Arte, attività e beni culturali. Tale investimento ha consentito di disporre di beni che, oltre ad essere esposti presso la sede di Palazzo Coelli con la possibilità di essere resi fruibili al pubblico, determinano nel tempo un accrescimento del patrimonio della Fondazione. L’acquisto di opere d’arte avviene secondo i seguenti criteri: opere che abbiano attinenza con il territorio di operatività tradizionale della Fondazione con riferimento al soggetto dell’opera o all’autore; opere che rappresentino un arricchimento delle collezioni d’arte già in possesso della Fondazione.

Altre opere d'arte

Quadro Joseph Langl raffigurante "la facciata del Duomo di Orvieto"

Quadro Bassi raffigurante "la cascata delle Marmore"

Le opere, che hanno permesso di accrescere le collezioni d’arte di Palazzo Coelli, sono rese fruibili al pubblico in occasione di manifestazioni ed eventi che riguardano il Palazzo, con importanti valenze artistiche, culturali e turistiche.