Settori di intervento

L’attività erogativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto si svolge a favore della comunità e del territorio di riferimento tramite progetti  e sostenendo iniziative di terzi riconducibili ai settori di intervento e alle priorità definite nei documenti programmatici e nello statuto.
A lato si possono trovare i progetti in cui  la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto è intervenuta negli anni

Arte, attività e beni culturali

- Interventi conservativi e di valorizzazione su opere d’arte mobili in complessi monumentali e museali accessibili al pubblico, dando la preferenza agli insiemi organici e ai progetti mirati.
- Archeologia negli aspetti della ricerca, del restauro e della valorizzazione, favorendo in modo particolare i progetti mirati che garantiscano anche il pubblico godimento dei materiali.
- Valorizzazione dei percorsi culturali nel territorio.
- Biblioteche e archivi, dando la priorità alla sicurezza dei materiali e al loro agevole accesso.
- Recupero e valorizzazione della cultura materiale e dei luoghi della sua produzione.
- Allestimenti museali di istituti di nuova creazione e riallestimenti/ampliamenti dei musei già funzionanti, di cui sia riconosciuto il rilevante interesse culturale.
- Iniziative (mostre, convegni, attività didattiche, ecc.) rivolte alla conoscenza, al recupero e alla valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale locale.
- Acquisizione di opere di particolare importanza e significato finalizzate alla pubblica fruizione.
- Musica e attività teatrale, nei loro aspetti conoscitivi, di conservazione e di educazione, alla luce di progetti culturali garantiti da originalità e serietà di realizzazione.

Educazione, istruzione e formazione, incluso l’acquisto di prodotti editoriali per la scuola

 

- Progetti relativi alla promozione di attività formative extra-curricolari nell’ambito della formazione artistica specie se raccordati con istituti di istruzione superiore (università, accademie, conservatori, ecc.) o con istituzioni che disponendo di personale adeguato siano in grado di elaborare proposte significative (musei, biblioteche).
- Percorsi di formazione post secondaria non universitaria, a supporto di scuole tecniche, che mirino a perfezionare figure professionali richieste dalle realtà produttive caratterizzanti il territorio.
- Progetti relativi a corsi di orientamento per chi cerca lavoro o intenda cambiarlo, in prevalenza da destinare a persone diplomate o laureate.
- Progetti che privilegino l’imprenditorialità giovanile e, in particolare, femminile anche mediante il ricorso a stages.
- Progetti relativi all’integrazione scolastica di persone di lingua e cultura non italiana, in regola con i permessi di soggiorno, che provengano da singoli istituti o da amministrazioni territoriali.
- Progetti di informatizzazione degli istituti di istruzione superiore e di orientamento per le scuole inferiori.
- Progetti miranti a sostenere la promozione educativa e culturale dei giovani.

Sviluppo locale

- Progetti anche in collaborazione con istituzioni e associazioni rappresentative di categorie economiche finalizzati allo sviluppo economico del territorio.
- Progetti finalizzati a realizzare, in collaborazione con le associazioni rappresentative delle categorie professionali, percorsi formativi e di aggiornamento per gli operatori impiegati nei settori economici.

Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitazione

- Interventi miranti a rendere più funzionali le attività di difesa della salute pubblica nel territorio anche mediante l’acquisto di macchinari e materiali.

Volontariato, filantropia e beneficenza

- Progetti che mirano a supportare le istituzioni dedicate agli strati più deboli della popolazione e le strutture di accoglienza di persone non autosufficienti.
- Progetti che, anche cercando di stimolare la generosità e l’altruismo per quanto riguarda lasciti e legati, rivolgano attenzione agli aspetti connessi a portatori di handicap e, in particolare, alle situazioni che si creano dopo la scomparsa dei parenti o di chi si prende cura dei soggetti assistiti.
- Progetti volti a fornire aiuto di carattere psicologico, spirituale, assistenziale nei confronti di persone per le quali la situazione di malattia irreversibile evolva verso la fase terminale.
- Progetti diretti a promuovere o a migliorare l’inserimento nel contesto sociale e lavorativo di soggetti con handicap e/o di soggetti in stato di disagio.

Assistenza agli anziani

- Progetti volti a supportare le istituzioni dedicate agli anziani

Attività Sportive

- Progetti diretti a favorire i settori giovanili nelle diverse discipline sportive;
- Iniziative volte a favorire l’inserimento di atleti diversamente abili;
- Progetti relativi alla promozione di attività sportive;
- Iniziative e manifestazioni sportive